Mongolfiere

di Paolo Veronese


Volavano le mongolfiere nel cielo di Wila

come iridescenze sfuggìte, sogni di bimbo


come palloncini perduti o lasciati dalla mano

e abbandonati al mistero grande, alle migrazioni


di nuvole e pensieri. Correvi fanciullino

coj gli occhi fissi d'azzurro, seguivi l'inafferrabile


filo del volo, le caravelle della fantasia, le api

tremule nel bosco. Quasi pareva una voce:


ti rispondeva la navicella lontana nel blu?

Il Fritz o la Karin che si giocava il vento?


Tornavi sul verde dell'erba, sul sangue

dei ginocchi, sul buffo naufragio delle idee.


Piccolo mio, fra il fiume e la ferrovia

scalciavi i sassi del sentiero, alzavi il naso


e su, su, nel fragile vetro del turchese

passavano miracoli al tramonto, verso dove?


Le vele gonfie di fiato e stupore, gli occhi su...

volavano le mongolfiere nel cielo di Wila




Pál Szinyei Merse 1878, Aerostato, olio su tela 41,5×39 cm, Budapest, Galleria nazionale ungherese

16 visualizzazioni

In Venetia MMXX © Artificioſa Rota - Efemeridi culturali

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • Grey Pinterest Icon
  • Grey Instagram Icona
  • LinkedIn Clean Grey
  • Grigio G + Icona
  • Grey YouTube Icona